Saipem opera in questo settore come contrattista per conto delle principali Major e National Oil Company con una presenza focalizzata in Sud America, Arabia Saudita, Africa Settentrionale e, in minor misura, in Europa.
In queste regioni, Saipem può far leva sulla propria conoscenza del mercato, sulle relazioni di lungo termine con i clienti e sull’integrazione e le sinergie con le altre aree di business. Saipem vanta anche un solido track record in aree remote (in particolare nella regione del Mar Caspio), grazie alle proprie competenze operative e alla capacità di operare in condizioni ambientali ostili.
Nel 2010, i ricavi registrati nelle Perforazioni terra sono stati €661 milioni, pari al 6% dei ricavi totali. Il margine di attività di €90 milioni è aumentato di €19 milioni rispetto al 2009 a causa principalmente dell’entrata in operatività di nuovi impianti in Sud America e Congo, nonché alle attività di refurbishment di due impianti di un cliente in Kazakhstan.

Tra le principali acquisizioni del 2010 si segnalano:
- il contratto per conto di ExxonMobil Kazakhstan Inc, per la smobilitazione e il trasporto di due impianti di proprietà del Cliente di cui Saipem già seguiva la gestione operativa. Saipem realizzerà anche lavori di conversione su uno dei due impianti, situati in Kazakhstan;
- il contratto per conto di Repexa per il noleggio per due anni di un impianto che opererà in Perù;
- il contratto per conto di ConocoPhilips per il noleggio per sei mesi (con un’opzione per un estensione di 18 mesi dello stesso) di un impianto che opererà in Algeria.

Perforazioni terra