Eni è presente in tutte le fasi della catena del valore del gas: approvvigionamento, trasporto, rigassificazione, stoccaggio, distribuzione, trading e marketing, nonché nelle attività di generazione e vendita di energia elettrica.
Eni vanta la leadership nel mercato europeo del gas grazie ai vantaggi competitivi assicurati dalla disponibilità di gas con contratti di lungo termine, ampia base clienti, presenza in più mercati, accesso alle infrastrutture, know-how e relazioni di lungo termine con i paesi produttori. L’integrazione con le attività upstream consente a Eni di cogliere le opportunità di crescita nel mercato gas e di valorizzare le riserve di gas equity.
Il mercato del gas in Europa sta attraversando una difficile fase congiunturale a causa dell’eccesso di offerta e dell’accresciuta pressione competitiva. I deboli fondamentali del settore hanno spinto i prezzi spot del gas agli hub europei su valori particolarmente depressi, inferiori al costo del gas indicizzato al prezzo del petrolio al quale si approvvigionano i player come Eni. Di fronte a tale scenario, Eni ha evoluto il proprio modello di business adottando nuove strategie di pricing e risk management per preservare il valore degli asset e per la gestione attiva del margine economico. In Italia, Eni punta a riconquistare volumi e quota di mercato facendo leva su iniziative di marketing mirate ai differenti segmenti di clientela, all’eccellenza nel servizio, al riposizionamento del brand “luce gas” in atto e all’estrazione di valore dagli asset proprietari (capacità di trasporto, modulazione, approvvigionamento).

In Europa, la strategia Eni è di crescere in maniera aggressiva nei principali mercati d’interesse, in particolare Francia e Germania/Austria. Il conseguimento degli obiettivi pianificati di volume e di redditività delle vendite sarà sostenuta dalla rinegoziazione delle condizioni economiche di fornitura dei principali contratti di approvvigionamento al fine di migliorare la competitività della posizione di costo Eni nell’attuale fase depressa di mercato.
L’obiettivo al 2014 è il sostanziale recupero della redditività del settore al netto della prevista cessione delle pipeline internazionali.
Le linee guida strategiche del business nel medio termine sono:
- Consolidamento della leadership nel mercato europeo del gas naturale.
- Recupero della quota di mercato e della redditività delle attività di marketing in Italia.
- Miglioramento del livello di efficienza e di efficacia operativa.
- Attuazione del nuovo modello di pricing e risk management.

Nei Business regolati Italia, la strategia industriale mira a massimizzare l’efficienza operativa ed attuare un piano di investimenti in grado di coniugare massima qualità del servizio e crescita costante della redditività.

Strategie